CORSO DI STORIA E CRITICA DEL FILM

CORSO DI STORIA E CRITICA DEL CINEMA

Lo schema di lavoro sarà il seguente:
Ogni settimana, saranno visionati due film, uno appartenente all’epoca “classica”, un altro alla contemporaneità.
Nella lezione, verranno messi a confronto i due film visti, a volte per affinità, altre per contrasto, andando a individuare, nel rapporto tra tecniche utilizzate e “sguardo” dell’autore, tutti gli elementi di “scrittura” per immagini utili a delineare il quadro stilistico.
Nella lezione saranno comunque forniti gli elementi relativi al regista, al periodo storico, e in particolare al film preso in analisi.
QUADRO DELLE LEZIONI

VISIONI E ANALISI:
NON SOLO NOIR:
JEAN-LUC GODARD: FINO ALL’ULTIMO RESPIRO (1961)
JACQUES AUDIARD: SULLE MIE LABBRA (2001)

IMPROVVISAZIONI CONTROLLATE
JOHN CASSAVETES: FACES (1968)
LARS VON TRIER: IL GRANDE CAPO (2005)

MONDI INTERIORI
ANDREJ TARKOVSKIJ: STALKER (1979)
CHRISTOPHER NOLAN: INCEPTION (2011)

PAROLA E SILENZIO
INGMAR BERGMAN: PERSONA (1966).
KIM KI DUK: FERRO 3 – LA CASA VUOTA (2004)

SURREALTÀ
LUIS BUNUEL: IL FASCINO DISCRETO DELLA BORGHESIA (1972)
JACO VAN DORMAEL: DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES (2015)

L’EPICA DEL RACCONTO
MARTIN SCORSESE: TAXI DRIVER (1975)
PAUL THOMAS ANDERSON: MAGNOLIA (1999)
CASO E NECESSITÀ
KRSZYSTOF KIESLOWSKI: LA DOPPIA VITA DI VERONICA (1991)
MICHEL GONDRY: SE MI LASCI TI CANCELLO (2004)

DISTOPIE
STANLEY KUBRICK: ARANCIA MECCANICA (1971)
ALFONSO CUARON: I FIGLI DEGLI UOMINI (2006)

P COME POTERE
ORSON WELLES: QUARTO POTERE (1941)
BONG JOON-HO: PARASITE (2019)

ALTRI SENSI DELL’AMORE
WIM WENDERS: IL CIELO SOPRA BERLINO (1987)
SPIKE JONZE: HER (2013)