Accogliere, come uno spettatore attento,  un 'emozione e restituirla, veicolarla, attraverso un'arte che si celebra al buio, al chiuso, nel segreto. Rispettando con umiltà, al servizio dell'attore in scena, quello che è GIÀ stato fatto. 
Un esercizio tecnicamente più semplice ed emotivamente più difficile di quanto non sembri.
Raddoppiare, senza aggiungere pesi inutili, alla ricerca della leggerezza e della semplicità del suono originale. Raddoppiare, senza gravare di intenzioni superflue, ma mantenendo costante la tensione necessaria a restituire, con la sola voce, l'atmosfera di un set, il carattere di un personaggio studiato per mesi... in soli pochi istanti.
Rad-doppiare, per toccare le corde del cuore nella nostra lingua madre.
Questo è per me il senso del mio lavoro.
Il corso ha lo scopo di far apprendere la tecnica fondamentale del doppiaggio, per poter esprimere al meglio le proprie capacità in questo "settore speciale" della recitazione. Cureremo i diversi approcci legati al genere di prodotto da doppiare, facendo pratica su prodotti di diverso genere (cinema / tv / animazione) in varie lingue, compreso l’italiano.
Sarà esaminato il contratto collettivo nazionale del lavoro al fine di far conoscere ai ragazzi i diritti e i doveri di tutte le figure professionali che operano in questo settore.
Inoltre, parte del corso sarà dedicata agli aspiranti registi che impareranno a dirigere sia gli attori di presa diretta, impegnati nelle integrazioni in sala doppiaggio, sia gli attori/doppiatori.


Il Laboratorio d’Arte Cinematografica rilascerà un attestato di partecipazione.


Curriculum